Benin 2017 - Parrocchia Sturno

Vai ai contenuti

Menu principale:

Benin 2017

parroco > Benin

“Dio è carità. E chi rimane nella carità rimane in Dio e Dio rimane in lui”
(1 GV 4.16)

MISSIONE BENIN

La storia del benefattore di Flumeri che insieme a Sacerdoti, amici, benefattori realizzano pozzi d’acqua, ambulatori, scuole.

Un uomo, un padre, un figlio: Roberto Zaffiro. Questa esperienza, questa dedizione per il prossimo e soprattutto per la sofferenza, inizia un bel po’ di tempo fà.

Roberto cresce in una famiglia molto distinta e conosciuta, come d ‘altronde crescono tutti i nostri ragazzi negli anni 80, quando a Flumeri, (una piccola realtà irpina) dopo il boom economico degli anni 70, si godeva di un benessere economico non indifferente.

Coniugato con una grande donna e due figli splendidi che lo appoggiano in tutte le sue scelte di Fede, Roberto, chiamato dal Signore per aiutare persone in difficoltà, è un esempio di umiltà rara. Un’umiltà che ha ispirato le sue idee e la sua grande bontà, e che ha coinvolto tante persone, insieme a Sacerdoti , amici , benefattori, con i quali  ha portato e porta ancora oggi, opere di bene in paesi meno fortunati dei nostri.

Da qui inizia la missione Benin che proprio in questi giorni, come si può leggere sui social, è concentrata  sulla realizzazione di altri pozzi d’acqua. Infatti, oltre a quelli già costruiti lo scorso anno ne hanno realizzati altri, oltre ad  struttura sanitaria per curare i malati e vaccinare i bambini!

Un’opera altamente meritoria , alla quale ognuno di noi può fornire un suo contributo spontaneo. Ogni persona che sentirà il bisogno di dare una mano a questo bambini poveri, potrà contribuire con un piccolo ma grande gesto di solidarietà, in modo da cercare di assicurare un futuro migliore a quei piccoli occhioni sorridenti che trasmettono una serenità e un’allegria unica, chiamata Pace!

Roberto è diventato un fratello di tutta la comunità flumerese, che spesso lo segue nelle sue gite religiose a Medjugorje.

Roberto è diventato un punto di riferimento in tutta l’Irpinia per tanti fedeli e persone che nel vedere il mondo divino e reale in cui vive, lo segue. Segue il suo sorriso, che da tanto coraggio e voglia di correre verso la fede. Una voglia di correre e di dare una mano ai fratelli meno fortunati.

Per le opere di pace e di bene che il caro Roberto porta avanti da anni con sacrifico, impegno fede e devozione, c’è a disposizione un conto corrente bancario accessibile a tutti, dove chiunque potrà fare piccole donazioni per continuare a far crescere il progetto Benin.

Nel frattempo la Missione Benin 2017/2018 con Roberto Zaffiro, Don Cornelio, Padre Tarcisio e Don Alberico Grella, continua la sua opera di assistenza e di aiuto attraverso la trivellazione del di pozzi, realizzati nella Savana e nei villaggi dove manca l’acqua. Pozzi realizzati in una posizione strategica in modo da poter essere utilizzato da più villaggi.

Torna ai contenuti | Torna al menu